Cerca su rolex.org

Joseph Cook e la foresta ghiacciata

Dal bianco al nero, i ghiacci dell’Artico stanno cambiando colore, con una conseguente perdita dell’albedo, la capacità del ghiaccio di riflettere la luce solare. È il fenomeno studiato da Joseph Cook, esperto di microbiologia glaciale e vincitore del Rolex Award 2016 per la sua ricerca pionieristica. Lo studioso sostiene che lo strato superiore della calotta artica sia come una “foresta ghiacciata”.
Data di pubblicazione: dicembre 2020Tempo di lettura: 2min 58s

La sua ricerca è un viaggio per scoprire in che modo i microrganismi che vivono sull’inlandsis della Groenlandia influenzano il nostro pianeta.

Joseph Cook - La Groenlandia cambia colore

Una nuova, strana forma di vita si sta sviluppando nella calotta glaciale della Groenlandia, ricoprendo migliaia di chilometri quadrati di candido paesaggio di un’inquietante patina dai toni verdi, rossi, marroni, viola e neri. Questo estendersi di una foresta di microscopiche forme di vita nella regione artica, un’area che si riscalda sempre più rapidamente, non rappresenta soltanto un fenomeno spettacolare e misterioso, ma anche una minaccia. Il britannico Joseph Cook, esperto di microbiologia glaciale e vincitore del Rolex Award 2016 per la sua ricerca pionieristica, ha osservato questi colori che riflettono l’impatto inatteso delle attività umane sul pianeta e il rischio collegato all’accelerazione dell’innalzamento del livello del mare, che comporterebbe la sommersione di città costiere in tutto il mondo.

Ormai ampie zone dell’Artide e dell’Antartide sono colorate e nere, e le parti scure si riscaldano al sole, sciogliendo il ghiaccio più in fretta.Joseph Cook

“Ormai ampie zone dell’Artide e dell’Antartide sono colorate e nere, e le parti scure si riscaldano al sole, sciogliendo il ghiaccio più in fretta”, spiega Cook. “Usando droni, aerei e satelliti per osservare i processi che causano questo oscuramento, possiamo iniziare a costruire un modello capace di predire l’evoluzione di questo fenomeno in futuro. Una volta ottenuta questa conoscenza possiamo avviare una riflessione su come mitigare o ridurre i rischi”.

Perpetual Planet

Ambiente

Scopri