Catherine Abadie-ReynalUna corsa contro il tempo per salvare antiche città

Data di pubblicazione: 1998icon-clockTempo di lettura: 0min 46s
icon-scroll-down

L’archeologa Catherine Abadie-Reynal ha ingaggiato una vera e propria lotta contro il tempo quando, a causa della costruzione di una diga in Turchia, due antiche città sono state sommerse.

ubicazioneTurchia

La città di Zeugma fu fondata sulle rive del fiume Eufrate assieme alla città gemella Apamea, sulla sponda opposta, attorno all’anno 300 a.C. da Seleuco I, un successore di Alessandro Magno. Nel 2000, la costruzione di una diga ha innalzato il livello del fiume, inondando tutta la città di Apamea e gran parte di Zeugma. Ma grazie al lavoro di Catherine Abadie-Reynal e di altri archeologi, che hanno continuato a scavare nelle parti più alte non sommerse, è stato possibile scoprire la struttura dell’antica e fiorente città di Zeugma, che per un certo periodo segnò il confine orientale dell’Impero Romano.

Non avremmo mai immaginato che una città potesse essere così ricca.

Sono state riportate alla luce otto ville patrizie di Zeugma, nonché 18 mosaici, alcuni dei quali di una bellezza spettacolare. I mosaici sono stati recuperati e successivamente esposti in un nuovo museo locale. Un’intera regione ha tratto enormi vantaggi dai mosaici che Abadie-Reynal e il suo team di numerosi collaboratori hanno recuperato, utilizzando i fondi del Premio Rolex. Il progetto è continuato anche grazie alle pubblicazioni di Abadie-Reynal, tramite le quali l’archeologa spera di poter contribuire all’introduzione di nuove pratiche archeologiche nel Medio Oriente. Attualmente è co-direttrice di una missione di scavi nell’antica città di Durrës in Albania.

Il programma

Rolex Awards for Enterprise

Per saperne di più