Karina AtkinsonPreservare un angolo dimenticato del Paraguay

Data di pubblicazione: 2012icon-clockTempo di lettura: 0min 57s
icon-scroll-down

Per oltre sei anni la biologa Karina Atkinson ha contribuito a trasformare una riserva semi-sconosciuta del Paraguay in un modello di conservazione scientifica e di turismo sostenibile da cui traggono beneficio anche le comunità locali.

ubicazioneParaguay

Karina Atkinson descrive la Reserva Natural Laguna Blanca del Paraguay, un’area di 804 ettari situata alla confluenza fra tre grandi ecoregioni, come “un paradiso” per le sue molteplici varietà di flora e fauna, fra cui alcune specie rare, minacciate e in via di estinzione.

Qui le soluzioni ai problemi quotidiani, che sono diversi da quelli del mondo occidentale, sono così semplici e logiche. È questo approccio alla risoluzione dei problemi che mi appassiona nella realizzazione di questo progetto in Paraguay.

Dopo aver svolto un periodo di volontariato con un programma scientifico, la biologa scozzese ha deciso di restare nella riserva e ha contribuito alla fondazione di Para La Tierra, una ONG che sostiene la riserva e le comunità locali in situazione di povertà. Grazie alle loro ricerche e al coinvolgimento della popolazione locale, Atkinson e i colleghi hanno gettato le basi scientifiche necessarie alla conservazione delle specie e degli habitat della riserva.

Molti traguardi sono già stati raggiunti: i piccoli proprietari terrieri hanno deciso di ridurre l’impatto delle loro attività agricole sull’habitat, la comunità locale ha raggiunto una maggiore consapevolezza della necessità di proteggere le specie animali, e l’ecoturismo sta prendendo sempre più piede, con centinaia di persone che visitano la riserva ogni giorno, in alta stagione.

Atkinson stima che centinaia di persone abbiano tratto beneficio dai progetti di Para La Tierra. Il suo team ha anche gettato solide basi per una gestione ambientale responsabile fra i membri più giovani della comunità, mediante la creazione di partenariati locali e internazionali mirati a migliorare i mezzi di sussistenza della popolazione e a contribuire alla salvaguardia dell’ambiente.

Oggi purtroppo la riserva è stata messa in vendita, mettendo a repentaglio il lavoro svolto finora. Atkinson sta cercando finanziamenti da donatori per acquistarla.

  • 500

    Persone che hanno tratto beneficio direttamente o indirettamente dal lavoro di Atkinson con Para La Tierra

  • 300

    Volontari temporanei e scienziati professionisti che hanno lavorato presso la riserva

  • 65

    Progetti di ricerca svolti

Il programma

Rolex Awards for Enterprise

Per saperne di più