Gordon SatoLe mangrovie di Manzanar salvano vite

Data di pubblicazione: 2002clockTempo di lettura: 50s
scroll-down

Il rivoluzionario metodo di Gordon Sato, che consiste nell’usare l’acqua di mare per l’irrigazione, ha aiutato i villaggi più poveri delle coste dell’Eritrea a raggiungere l’autosufficienza economica.

ubicazioneEritrea

Da quando è andato in pensione fino alla sua morte, il 31 marzo 2017, l’eminente biologo Gordon Sato si è dedicato ad aiutare gli eritrei a migliorare le proprie condizioni di vita. Il suo indefettibile impegno ha portato allo sviluppo di un’economia agricola sostenibile, a bassa tecnologia, per le comunità costiere più povere, che oggi possono piantare mangrovie in luoghi in cui queste piante in passato non crescevano.

I semplici metodi che hanno sviluppato si possono applicare alle aree desertiche di tutto il mondo, affinché paesi come la Somalia non debbano soffrire mai più la fame.

Venendo a conoscenza di una carestia e della guerra per ottenere l’indipendenza dall’Etiopia, Sato è andato in Eritrea per la prima volta nel 1985 e ha lanciato un programma di itticoltura chiamato Manzanar, in ricordo delle esperienze vissute dalla sua famiglia nippo-americana durante la seconda guerra mondiale.

È tornato spesso nel paese e nel 1992, quando è andato in pensione, ha scelto di trascorrervi sei mesi ogni anno. Il suo progetto Manzanar sfrutta le risorse di cui c’è maggior abbondanza sulla costa di una delle regioni più povere e aride della terra – la luce e l’acqua di mare – per far crescere le mangrovie, trasformando quelli che un tempo erano terreni sterili in habitat per i pesci. Grazie a questa impressionante iniziativa no-profit, oggi lungo la costa eritrea cresce oltre 1 milione di mangrovie.

Nel 2002 la sua determinazione ad aiutare gli eritrei è valsa a Sato un Premio Rolex; all’epoca aveva 74 anni ed è stato quindi la persona più anziana mai premiata. Il progetto Manzanar oggi si sta espandendo in Mauritania. Sato, autore di oltre 150 pubblicazioni, ha ricevuto il Blue Planet Prize nel 2005.

  • 60.000

    Semenzali di mangrovia coltivati dal progetto Manzanar nel 2001

  • 2.000

    Persone a cui il progetto Manzanar ha dato di che vivere fornendo loro il foraggio per allevare gli animali

  • 15%

    Percentuale della costa eritrea su cui le mangrovie crescono spontaneamente

Il programma

Rolex Awards for Enterprise

Scopri

Condividi questa pagina