José Márcio AyresUn’eredità amazzonica

Data di pubblicazione: 2002clockTempo di lettura: 50s
scroll-down

José Márcio Ayres ha dedicato la sua vita al coraggioso progetto di associare la tutela della foresta amazzonica al miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni indigene.

ubicazioneBrasile

Nonostante la “stazione ecologica” di Mamirauá, situata nel cuore della foresta amazzonica, godesse di uno status protetto, la deforestazione illegale e la pesca intensiva ne stavano prosciugando le risorse. Nel 1996 il brasiliano José Márcio Ayres, esperto ecologo forestale, ha deciso di impegnarsi in prima linea fondando una “riserva per uno sviluppo sostenibile” di 2.600 km², la prima del genere in Sud America.

Migliaia di persone oggi traggono benefici dal sogno di un uomo che ha trovato il modo di farlo avverare.

Per oltre 15 anni, fino alla sua morte, avvenuta nel 2003, Ayres ha lottato per introdurre metodi di tutela della natura che incoraggiassero le popolazioni amazzoniche a restare nelle loro terre anziché partire a cercare lavoro nelle grandi città brasiliane, guadagnandosi da vivere mediante la gestione delle risorse naturali, grazie all’ecoturismo e ad altri progetti. L’impegno di Ayres in questo progetto gli ha meritato un Premio Rolex, grazie al quale ha potuto estendere il progetto di Mamirauá all’adiacente Riserva di Amanã, creando il corridoio ecologico di foresta tropicale più grande al mondo.

Dopo la sua morte, avvenuta all’età di 49 anni, un team dedicato si è occupato di mantenere vivo il suo sogno. Il team collabora costantemente con gli abitanti delle riserve per preservare il prezioso ambiente della foresta amazzonica. Oggi, il suo modello per uno sviluppo sostenibile sta guadagnando sempre più consensi in Brasile, dove è stato adottato da altre nove riserve, e si è diffuso nella vicina Argentina e in Guyana, arrivando fino alla Tanzania e all’Africa Orientale.

  • 57.000 km²

    Estensione del corridoio ecologico di foresta tropicale più grande al mondo, protetto dal team di Ayres

  • 12.500

    Abitanti delle due riserve che stanno contribuendo attivamente alla preservazione dell’eccezionale habitat naturale della foresta tropicale

  • 150

    Ricercatori che risiedono a Mamirauá e che si occupano di studiare e monitorare la biodiversità della riserva

Il programma

Rolex Awards for Enterprise

Scopri

Condividi questa pagina