Mohammed Bah AbbaCibo fresco nel deserto

Data di pubblicazione: 2000clockTempo di lettura: 45s
scroll-down

In una terra semi-arida e priva di tecnologie di refrigerazione, il cibo si deteriora rapidamente, causando gravi problemi alla popolazione locale. Ma Mohammed Bah Abba, che veniva da una famiglia di vasai, ha trovato una soluzione incredibilmente semplice.

ubicazioneNigeria

Il “frigorifero del deserto” di Mohammed Bah Abba, detto anche metodo “un recipiente nell’altro”, è la straordinaria eredità che ha lasciato a quanti praticano l’agricoltura di sussistenza nel suo paese d’origine, la Nigeria. Lo ha anche reso famoso, figurando fra le invenzioni dell’anno della rivista Time per il 2001.

Gli agricoltori ora possono vendere il cibo su richiesta, anziché doversi affrettare a vendere nel minor tempo possibile per evitare sprechi.

Funziona in modo molto semplice: si inseriscono i recipienti uno dentro l’altro e si riempie lo spazio restante con sabbia bagnata. Quando la sabbia si asciuga a contatto con l’aria del deserto, il calore nel recipiente interno viene disperso, mantenendo fresco il contenuto.

Nel 2005, grazie anche alla vincita del Premio Rolex, Bah Abba aveva distribuito quasi 100.000 contenitori refrigeranti in 11 stati del nord della Nigeria, oltre che in alcune zone del Camerun, del Ciad, dell’Eritrea, del Niger e del Sudan. Nel 2008, poi, un adattamento del sistema “un recipiente nell’altro” è stato usato in Guinea dall’ONG Medici Senza Frontiere per conservare farmaci antimalarici destinati ai bambini. Bah Abba inoltre ha contribuito a introdurre il sistema in Gambia. La capacità di conservare cibo deperibile ha aumentato notevolmente i guadagni degli agricoltori, migliorandone le condizioni di vita. Bah Abba è morto nel 2010 ma ancora oggi continuano ad apparire articoli sul suo lavoro.

  • 27

    Numero di giorni durante i quali si sono conservate alcune melanzane nei primi esperimenti di Bah Abba con il sistema “un recipiente nell’altro”, a fronte dei tre giorni usuali

Il programma

Rolex Awards for Enterprise

Scopri

Condividi questa pagina